L’angolo della nostalgia: i software di ieri, C6 Multichat

C6 Multichat trova le sue origini nel lontanissimo 1994.

C6_Multichat

Il mondo della messaggistica istantanea ha vissuto il suo boom prima dell'avvento dei social network. A partire dal 1994, per anni c'è stato anche C6 Multichat, unico programma di questo genere a essere sviluppato interamente in Italia: come altri tool simili, si poteva chattare in privato o in pubblico, tra stanze di sistema e stanze create dagli utenti.

Gran parte del successo di C6 si deve a Telecom Italia, che attraverso il sito Atlantide.it ha portato avanti nel corso del tempo questo software come proprio client di chat "ufficiale", riuscendo a diffonderlo nella nostra nazione con discreto successo in barba a software più rinomati a livello internazionale.

Come tanti tool analoghi, anche C6 come dicevamo ha visto iniziare il proprio declino con l'avvento di Facebook e simili: in realtà, lo sviluppo del software è andato avanti per diversi anni, aggiungendo per esempio il supporto al protocollo XMPP per comunicare con altri messenger come Tiscali Communicator e Gizmo Project e altri, o con la versione 7.0 del 2007 l'arrivo di un modulo di trasmissione audio/video in sostituzione al vecchio NetMeeting.

Anche se continua a esistere sotto il nome di Virgilio Chat, la data di cessazione di C6 Messenger possiamo farla risalire al 27 giugno 2011, giorno in cui i server sono stati spenti per passare alla piattaforma attualmente in vita.

Via | Wikipedia.org

  • shares
  • +1
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: