Windows 10 e Skype: altre informazioni da Microsoft sulla futura integrazione

Skype diventa un elemento di Windows 10 e integra tutte le funzioni di messaggistica, mail a parte. Sarà anche in grado di operare bene tra un device e l'altro.

w10_pc_people_contactcard_16x9_en-us_laptop-13

Aggiornamento 23 gennaio 2015
Come avevamo preventivato nei giorni passati, Skype ha un destino assicurato su Windows 10, e oggi puntualmente arriva la notifica di Microsoft sul futuro dell’instant messenger:

“Skype sarà integrato nella suite di comunicazione sui dispositivi con Windows 10, tra cui PC, tablet e cellulare. Come sempre, cerchiamo di rendere le cose sempre più intuitive, e quale modo migliore per farlo se non portando Skype direttamente all’interno di Windows 10, così da poter utilizzare messaggi, chiamate e videochiamata senza dover scaricare o installare nessuna app.”

w10_pc_messaging_16x9_en-us_012115

Con l’integrazione nel sistema operativo diventerà possibile spedire i messaggi gratis su Internet ai nostri contatti Skype e - pare- persino al numero di telefono degli amici, e su desktop come anche sugli altri device sarà sufficiente agire attraverso la barra delle applicazioni.

Come vedete dalle immagini, il look assomiglia molto alle alternative Apple, oppure a WhatsApp. Non credo proprio che si tratti di un caso! La parte migliore di tutti di questa notizia è che finalmente le conversazioni dovrebbero essere perfettamente sincronizzate su PC, smartphone, tablet e altrove, quindi non si dovrà più lottare corpo-a-corpo con le notifiche.

Windows 10 e Skype: ecco l'integrazione futura e l'unificazione dell'instant messaging


joe-belfiore

Contenuti 22 gennaio 2015
Passata forse un po’ in sordina, l’integrazione tra Skype, servizio di instant messaging ormai al 100% Microsoft, e il futuro sistema operativo Windows 10 è una feature piuttosto interessante.

Detto questo, siamo riusciti a percepire qualche indizio di come Skype diventerà tutt’uno con la piattaforma, pur restando un servizio indipendente. Skype è destinato a diventare un metodo per comunicare standard universale per i prodotti Microsoft, un po’ come Hangout lo è per Google, e come iMessage funziona per Apple. L’idea è poco originale? Pazienza, le cose che si possono recepire ed implementare al meglio possono risolvere un sacco di problemi all’utente, migliorandone l’esperienza.

Skype non sarà un software esterno per Windows 10, quindi, ma una componente integrata, che sarà installata assieme al resto di tutto il sistema operativo su PC, telefoni e tablet. Se a questo si va ad aggiungere anche una totale interoperabilità, e un controllo di Microsoft su pressoché tutti i device con Skype, ci si prospetta un’ottimo metodo di comunicazione. Se iniziate una discussione sul telefono, potrete trasferirla al PC e viceversa, e SMS e messaggistica istantanea saranno riunite nella stessa finestra.

Per fare un esempio negativo di un tentativo similare, Hangouts su Android avrebbe dovuto essere uno standard e una piattaforma di messaging unica a partire da Jelly Bean. Google ha dovuto tornare precipitosamente sui propri passi, però, perché i produttori di smartphone non stavano affatto integrando in esso sms e mail. Microsoft non dovrebbe avere di questi problemi: ora è la corporation stessa a produrre i telefoni Lumia.

  • shares
  • +1
  • Mail