WhatsApp, arrivano i ban per chi non usa client ufficiali: l'azienda fa sul serio

Chi non ha usato, e non usa tuttora, client ufficiali è stato bannato da WhatsApp per 24 ore

ban whatsapp

WhatsApp ha deciso di fare sul serio, e non sbagliando, visto che, per regolamento, nessuno può usare client non ufficiali, quindi WhatsApp+ e WhatsAppMD o software simili. Ciò non toglie, però, che la compagnia debba fare di più per andare incontro a un'utenza che da parecchio tempo chiede l'attivazione di determinate feature, anche a fronte del fatto che i servizi concorrenti ne sono tutti dotati. Ma procediamo con ordine.

L'annuncio era stato dato diverso tempo fa: negli ultimi giorni, invece, l'azienda è passata all'azione, bannando per ventiquattr'ore tutti coloro che usano, o hanno fatto uso in passato, di client non ufficiali. Il messaggio dell'azienda è stato chiaro: nessun ban a vita, ma comunque sospensione del servizio, perché il regolamento non va infranto. E questo non è piaciuto affatto agli utenti, che hanno iniziato a invadere il Google PlayStore con ogni tipo di messaggio di protesta.

Approfondisci: Facebook diminuisce il numero di bufale e notizie false nel News Feed

Non sappiamo quali saranno gli ulteriori sviluppi di questa vicenda, ma, se da una parte sono giustificabili le azioni di WhatsApp, dall'altra lo sono anche quelle degli utenti WhatsApp+, poiché, tolto il fatto che quest'app non si paga, e questo non è certo giustificabile, visto che tutti gli altri pagano, il servizio ha dalla sua parte tutte quelle feature che mancano a quello base. Vi aggiorneremo, ovviamente, sull'evolversi della situazione.

  • shares
  • +1
  • Mail