Jason Calacanis risolve il problema dello spam all'interno della sua newsletter


E' un po' di mesi (anni) che il fondatore di Weblogs Inc. (ora CEO di Mahalo) Jason Calacanis è spesso al centro di polemiche e diatribe sul suo uso spregiudicato, fin troppo smaliziato, della Rete.

Questa volta a fare le spese della sua leggerezza sono stati i 23.286 iscritti alla sua newsletter personale, per mezzo della quale Jason illustra al mondo le sue idee su come lo rivoluzionerà. Uno dei suddetti 23mila si è reso conto che, con un semplice "rispondi a tutti" avrebbe potuto spammare tutti gli altri: un target molto appetibile. Manco a dirlo, lo ha fatto.

I problemi per gli iscritti alla newsletter, fra i quali ci sono senz'altro alcuni fra i più illustri osservatori del web italiano, purtroppo non finiscono con un'eventuale disiscrizione (primo FAIL per Jason, in ogni caso: calo degli iscritti). Calacanis ha provato a risolvere il problema in un primo modo provvisorio, prima di inviare ai suoi adepti un messaggio timido timido di scuse: "Facciamo tutti degli sbagli", con un link a un video di YouTube ("Never Gonna Give You Up").

Ora, che lo spamming sembra davvero interrotto, è uno status di Twitter che ci informa del fatto. Con la solita arroganza di Calacanis.

  • shares
  • Mail