10 consigli per rendere il Wi-fi più veloce

Avete una rete Wi-fi lenta in stile bradipo? Ecco qualche consiglio per rendere il vostro Wi-fi più veloce e migliorare così la vostra connessione a internet.

Il Wi-fi ormai è diffuso in molte case: la maggior parte di noi si connette ad internet sfruttando una rete Wi-fi, complice anche il fatto di avere più portatili e pc in giro per casa. Se è una comodità potersi connettere senza avere mille cavi e fili attaccati al nostro dispositivo è anche vero che non sempre la rete Wi-fi lavora come vorremmo. E in questo caso parliamo di velocità o di difficoltà nella connessione. Se per esempio siete fra coloro che hanno Windows 8.1, vi sarete resi conto che ha seri problemi con il Wi-fi: molte persone che conosco per potersi connettere ad internet usando Windows 8.1 hanno dovuto invocare il Grande Demone Celeste, arrivando anche a cambiare router prima di riuscire ad avere una connessione dignitosa. Tuttavia esistono dei piccoli accorgimenti da mettere in atto per rendere il nostro Wi-fi più veloce. Se poi anche con questi la situazione non dovesse migliorare, allora non vi rimane che contattare un tecnico.

Come velocizzare la rete Wi-fi


Rete wi-fi

Ecco dieci consigli su come velocizzare la nostra rete Wi-fi:


  1. Mettete il router al centro della casa: il router invia segnali in tutte le direzioni. Se mettete il router vicino alla finestra o in un angolo della casa, perderete parecchio segnale. Ci sono dei cavi che non costano molto e che vi permettono di spostare il router dove preferite
  2. Sollevate il router da terra: ci sono due motivi per cui non conviene appoggiare il router sul pavimento. Il primo è che già di base i segnali tendono leggermente verso il basso a partire dall'antenna. In secondo luogo i segnali faticano a penetrare alcuni materiali solidi come il metallo, il calcestruzzo e il cemento. Quindi meglio appoggiare il router su un tavolo o su uno scaffale. E mai metterlo in cantina se si ha una casa su più piani
  3. Mettete il router nella stanza in cui utilizzate di più internet: indipendentemente da dove si posiziona il router, il segnale sarà sempre più forte nella stanza in cui è collocato. Se non fosse possibile, cercate almeno di metterlo il più possibile al centro della casa
  4. Tenete il router libero: questo vuol dire non mettere il router in un armadio o infilato fra due mobili. Più il router è libero, più segnale vi arriverà. Questo perché le onde radio viaggiano meglio attraverso l'aria
  5. Tenete il router lontano da altri dispositivi elettronici: tutti i tipi di dispositivi elettronici possono interferire con il segnale del vostro router. Parliamo di televisori, microonde, cordless... in pratica tutto ciò che genera un segnale elettromagnetico. Anche oggetti metallici di grandi dimensioni come specchi o armadi e acqua (l'acquario dei pesci o la tartarughiera) potenzialmente possono bloccare il segnale
  6. Posizionate le antenne verticalmente: il segnale del router si estende perpendicolarmente alla direzione delle antenne. Se mettete l'antenna o le antenne verticalmente, allora il segnale sarà trasmesso orizzontalmente, il che significa coprire un'area più vasta della casa
  7. Misurate la potenza del segnale: ci sono diverse applicazioni come Cloudcheck o Wi-Fi Analytics di Amped che vi consentono di mappare il segnale Wi-fi in tutta la casa, per capire dove sia più forte e dove sia più debole. Questo vi può dare qualche indicazione su dove sia meglio posizionare il router
  8. Configurate al meglio il software del router: per configurare il software del router di solito bisogna inserire un indirizzo IP specifico, indirizzo che nella maggior parte dei casi lo si trova scritto sotto al router. Una volta entrati nelle impostazioni, ci sono un paio di cose da provare. La prima consiste nel cambiare il canale sul quale opera il router, problema che si ha soprattutto con i vecchi router: possono interferire con altri router soprattutto nelle città dove ci sono tante reti sovrapposte. Cambiare il canale di frequenza del router è un modo per ovviare al problema: i router vecchi di solito lavorano su 14 frequenze diverse, numerate da 1 a 14. Di norma i canali 1, 6 e 11 sono considerati i migliori perché tendono a sovrapporsi di meno agli altri canali. Di default di solito il canale selezionato è il 6. La seconda cosa da fare è aggiornare il software del router, quello noto come firmware. Non è sempre possibile farlo per tutti i router, però vale la pena cercare il vostro modello di router, controllare se la ditta ha rilasciato nuovi aggiornamenti del firmware e procedere ad installarli
  9. Verificare che il problema non sia il provider di servizi internet: esiste un semplice test per discriminare se il problema sia il router o il provider internet. Prendete il computer e valutate la velocità con il Wi-fi. Poi prendete sempre lo stesso computer e collegatelo al router tramite l'apposito cavo ethernet: se in entrambe le modalità la connessione a internet è lenta, allora il guaio è nel provider, non nel router. Se invece il test di velocità con il Wi-fi è lento, mentre quello con il cavo ethernet è veloce, allora avete proprio un problema di router
  10. Quando tutto il resto fallisce, comprate un nuovo router: se dopo aver fatto tutto ciò e aver contattato un tecnico la situazione non dovesse migliorare, allora è probabile che abbiate bisogno di un router nuovo. La tecnologia in questo campo è cambiato parecchio nel corso degli ultimi anni e un router vecchio, per quanto ben posizionato e aggiornato potrebbe non essere in grado di garantirvi una connessione internet adeguatamente veloce

Via | Vox

Foto | osde-info

  • shares
  • +1
  • Mail