Udemy, l'università virtuale per l'e-learning

UdemyUdemy non è la solita piattaforma per l'e-learning e non soltanto perché – in attesa che venga implementato OAuth 2.0 – ci si può registrare tramite Facebook Connect: nato da un'idea di The Founder Institute (un vero e proprio ateneo online) il portale offre a tutti la possibilità di creare e seguire corsi sugli argomenti che interessano di più. Il tutto ovviamente in "salsa" 2.0 per la condivisione in rete.

In fase di registrazione – oltre ai dati essenziali per il proprio account – Udemy chiede d'impostare almeno 3 argomenti come preferenze che costituiranno la base dei corsi suggeriti tramite la dashboard: questi possono essere comodamente modificati in seguito come la propria "presentazione" — per cui è stato predisposto un editor WYSIWYG simile a quello presente fino a ieri su Wikipedia, che poi è lo stesso in uso per la redazione degli articoli relativi ai corsi generati dal profilo.

Ogni account è suddiviso in 2 parti: da un lato si trovano i corsi avviati e/o cui si è iscritti e dall'altra una libreria personale contenente articoli, link, presentazioni, video, ecc.; Udemy consente d'interagire con "professori" e "studenti" attraverso la stesura di un blog a corredo delle proprie attività e con un sistema di messaggistica privata. Forse non si tratta propriamente di un'idea originale (e il layout poteva essere curato di più), ma Udemy resta una valida opzione per creare e condividere corsi gratuiti, seminari e tavole rotonde online.

Via | TechCrunch

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: