L'informazione sul web: il caso di Obama "frustato"

L'informazione sul web: il caso di Obama

Girovagando tra newsgroup ho trovato il caso di una notizia ANSA contenente un refuso a dir poco da ridere, che ha trasformato il presidente degli USA Barack Obama dal "profondamente frustrato" che immaginiamo l'autore voleva scrivere a "profondamente frustato", con tutto un altro senso per la frase che ha scatenato l'ilarità di gran parte dei naviganti italiani.

La notizia pubblicata dall'agenzia di stampa si è immediatamente propagata per una miriade di siti, al punto che la ricerca su Google di "Obama profondamente frustato" è arrivata a restituire oltre i 10.000 risultati, coinvolgendo anche siti di una certa importanza come Virgilio, MSN e Panorama, come testimoniato anche dallo screenshot che ho preso al volo.

Il tutto è stato ovviamente causato dall'importazione dei feed RSS di ANSA che si sono propagati sui tanti siti che ne traggono beneficio, ma restano comunque forti dubbi su quella che è parte dell'informazione sul web oggigiorno, dove il mirroring indiscriminato dei feed può condurre a scivoloni come questo in grado di stravolgere il senso della frase trasformandola in un qualcosa di tragicomico.

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: