Facebook nel 2015: aspettiamoci droni, messaggistica e realtà virtuale

Cosa ci possiamo aspettare da Facebook nel corso del 2015? Beh, preparatevi a droni, tanta messaggistica e la realtà virtuale.

Cosa mi aspetto da Facebook nel 2015? Che migliori il caricamento delle foto, che collochi Marotta nella giusta regione (Marche e non Emilia Romagna) e che mi permetta di cercare gli sticker. Cosa dovremo invece aspettarci a livello globale? Beh, più droni, messaggistica e realtà virtuale per tutti! Esatto, perché limitarsi ad essere il leader indiscusso dei social network? Facebook ha grandi mire per il 2015, visti gli ultimi miglioramenti e le recenti acquisizioni è lecito aspettarsi grandi cose da Facebook nel 2015. Bisogna solo vedere se riuscirà a metterle in pratica in così poco tempo o se avrà bisogno di qualche anno in più, mi riferiscono soprattutto ai droni e alla realtà virtuale. E' indubbio infatti che ci saranno continui miglioramenti per quanto riguarda la messaggistica.

Cosa ci aspettiamo da Facebook nel corso del 2015?


Facebook drone

Partiamo subito dalla messaggistica, Facebook si sta dando un gran daffare in questo settore: Slingshot, Messenger e WhatsApp parlano chiaro. A questo aggiungete Bolt, una feature comparsa su Instagram solamente in alcuni paesi e che permette agli utenti di inviare messaggi temporanei. Difficile dire se Slingshot avrà una vita di lunga durata, più difficile ancora capire se Messenger e WhatsApp potranno convivere insieme ancora per qualche tempo, staremo a vedere.

Passiamo alla realtà virtuale, qui si parla dell'acquisizione di Oculus Rift. La notizia all'epoca aveva scioccato tutti, soprattutto chi vedeva il dispositivo kickstarter come una semplice curiosità senza nessuna potenzialità di impresa nel mercato. Eppure Facebook spiazza il web, compra Oculus Rift e tutti si chiedono: cosa se ne farà Mark Zuckerberg della realtà virtuale? La maggior degli utenti non l'ha neanche mai provata la realtà virtuale. Diciamo che questa acquisizione probabilmente avrà un qualche significato negli anni futuri, difficilmente nel 2015 vedremo qualche sua applicazione pratica. A meno di non considerare l'aiuto dato a Facebook nel creare legami più stretti con la comunità di sviluppatori.

Terminiamo ora con i droni e l'acquisizione di Ascenta. Mark Zuckerberg non ha mai fatto mistero del fatto di voler portare la connessione internet ovunque, anche là dove non ci siano le infrastrutture necessarie. Quindi perché non portare la connettività tramite i droni? Diciamo che questa acquisizione sembra avere un risvolto più pratico, anche se comunque sempre ambizioso. Il Facebook Connectivity Lab è ottimista: il direttore tecnico, Yael Maguire, spera di vedere i droni in volo già nel 2015. Ma i tempi mi appaiono assai ristretti.

Diciamo che tirando le somme il 2015 sarà più che altro un anno di sperimentazione e di pianificazione a lungo termine, ma aspettiamoci comunque anche novità nel campo del News Feed e delle applicazioni mobile.

Via | Mashable

Foto | Francoise Lou -C.C.B...

  • shares
  • Mail