YouTube ha aperto il suo store online (non in Italia)

YouTubeSe prima abbiamo visto come Foursquare ha risposto a Google Places, in questo caso è YouTube a giocare d'anticipo rispetto a Hulu — un servizio pressoché equivalente e da taluni più apprezzato, ma che non è raggiungibile dal nostro Paese (e non è detto che lo sarà in futuro). Sembra infatti che quest'ultimo sia in procinto di aprire delle sottoscrizioni mensili dal mese di maggio come già Last.fm per le radio.

Nel momento in cui scrivo Mountain View non ha ancora ufficializzato la notizia, ma dalla seconda serata di ieri è possibile – almeno, dagli Stati Uniti – visitare il rental store di YouTube: i video acquistabili, principalmente episodi di serie televisive, si pagano attraverso Google Checkout. Un esperimento era già stato fatto in gennaio quando per il Sundance Film Festival 2010 acquistabile con un forfait di $5.

Stando alle statistiche dei primi video "noleggiati" (perché l'acquisto in realtà è valido nell'arco delle 48 ore e non è ancora previsto un download oltre allo streaming su YouTube) sembra che il target sia inizialmente orientato all'Asia e al mercato di nicchia: film indipendenti, ma anche Bollywood e anime la fanno da padrone. In Italia l'indirizzo apre un improbabile profilo utente diverso da YouTube Rental Store.

Via | NASDAQ

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: