Telecom Italia contro FAPAV: il provider non è responsabile per il download di materiale pirata

Telecom Italia contro FAPAV: il provider non è responsabile per il download di materiale pirata

Solo Il Giornale e pochi più sembrano aver ripreso la notizia della sentenza del giudice Antonella Izzo sulla causa in corso tra Telecom Italia e FAPAV, riguardante la richiesta da parte della Federazione Anti-Pirateria Audiovisiva di imporre a Telecom Italia l'obbligo di denunciare alle autorità giudiziarie chi scarica illegalmente e in secondo luogo impedire l’accesso ad alcuni siti collegati anche indirettamente al peer to peer, scendendo anche in campo in prima linea contro la pirateria.

Il giudice ha di fatto dato torto a FAPAV, negando il coinvolgimento di Telecom Italia nelle richieste della Federazione che tra l'altro aveva anche avanzato la pretesa di 10.000€ di multa giornaliera nel caso in cui il provider avesse rifiutato di collaborare. Si legge nella sentenza:

"[Telecom Italia] non solo non avrebbe dovuto, ma nemmeno avrebbe legittimamente potuto interrompere il servizio, non essendo responsabile delle informazioni trasmesse ed essendo obbligata contrattualmente alla prestazione"

L'unica richiesta accolta dal tribunale è stata quella riguardante le informazioni emerse dalla diffida di Fapav, che ora Telecom Italia dovrà trasmettere all'autorità giudiziaria.

Via | Torrentfreak
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: