Ancora un aggiornamento per il Safety Center di Facebook

Facebook Safety CenterIl tema della tutela della privacy è molto caro a Facebook, non fosse altro per il fatto che il più diffuso tra i social network (almeno, per quanto riguarda l'occidente) è sempre nel mirino di governi, imprese e privati che spesso cercano di rimediare alla propria incuria facendo causa all'azienda fondata da Mark Zuckerberg: per questo motivo il Safety Center ha subito ieri un ulteriore redesign.

Non è la prima volta che Facebook mette mano al centro d'assistenza per la sicurezza informatica della piattaforma: il Safety Center – già localizzato in lingua italiana – è fondamentalmente una raccolta di domande e risposte su come organizzare le proprie impostazioni di privacy e non va confuso con le preferenze vere e proprie del profilo, che devono essere configurate manualmente nell'account.

Per presentare il restyling del Safety Center lo staff di Facebook ha pubblicato un lungo intervento sul nuovo blog del network in cui riassume le tematiche più importanti: si passa dalle linee guida del Safer Internet Day al bullismo digitale (mentre in Italia sono state pubblicate le motivazioni della sentenza contro YouTube) ribadendo le partnership illustri strette da Facebook per la tutela degli utenti.

  • shares
  • Mail