Barack Obama chiede alla FCC di difendere con forza la net neutrality

Il Presidente degli Stati Uniti lancia un nuovo appello alla FCC in difesa della neutralità della Rete.

Il Presidente degli Stati Uniti Barack Obama si è già espresso in passato a favore della net neutrality, ma poche ore fa è tornato con forza sulla delicata questione nelle stesse ore in cui la Federal Communications Commission (FCC), l’agenzia governativa USA che si occupa, tra le altre cose, di regolamentare le telecomunicazioni, sta promuovendo una proposta di legge che rischia di mettere in serio pericolo la neutralità della Rete.

In un video appena caricato sull’account ufficiale della Casa Bianca su YouTube, Obama ha ricordato a tutti quanto sia importante mantenere Internet aperto e libero e si è rivolto direttamente alla FCC chiedendo alla commissione di classificare i servizi internet allo stesso modo dei servizi telefonici, impedendo così di autorizzare gli internet service provider di dare priorità a un determinato contenuto al posto di un altro.

Credo che la FCC debba creare una nuova serie di regole per proteggere la neutralità della rete e assicurare che né le cable company né le compagnie telefoniche possano agire da guardiani limitando quello che possiamo fare o vedere online.

La proposta di legge è stata oggetto di consultazioni pubbliche fino allo scorso 15 settembre e 3,9 milioni di cittadini hanno fatto sentire la propria voce, difendendo la neutralità della Rete.

La FCC è un corpo indipendente e Obama non ha il potere di costringerlo a fare o non fare qualcosa. Per questo il Presidente degli Stati Uniti ha puntato proprio sulla voce che il pubblico ha fatto sentire:

Chiedo alla Federal Communications Commission di rispondere alla chiamata di quasi 4 milioni di commenti pubblici e implementare la regole più ferree possibile per proteggere la neutralità della Rete.

A difesa della net neutrality, nel corso degli ultimi mesi, si sono già schierate alcune tra le più grandi aziende tech degli Stati Uniti, da Google a Facebook, passando per Amazon e Twitter.

barack-obama-net-neutrality

Via | White House

  • shares
  • +1
  • Mail