Facebook brevetta il suo news feed: farà causa a tutti i social network?


Per i dirigenti e gli azionisti di Facebook, ecco un secondo motivo, nell'arco di poche ore, per gioire della loro creatura. Giusto qualche giorno dopo la nomina a "migliore invenzione del decennio", l'Ufficio Brevetti americano ha riconosciuto a Facebook un brevetto molto importante, presentato nel lontano 2006 e solo ora approvato. Di questi tempi di esplosione dei social network, si tratta del brevetto dei brevetti.

Il brevetto in questione riguarda la "Fornitura di un flusso di notizie dinamico riguardo gli utenti di un social network". Compresi filtri, strumenti di ricerca vari, pubblicità basata su tale flusso. Curioso come questo brevetto copra sistematicamente gli aspetti del suo funzionamento che Facebook ha maggiormente traslato da rivali più piccoli, come Twitter e soprattutto FriendFeed. Ma nel 2006 molte di queste migliorie non potevano ancora essere presenti, perché Twitter e FriendFeed, semplicemente, non esistevano.

Ora, si pone questo problema. Visto che altri servizi di microblogging come quelli appena citati hanno costruito se stessi (e permesso a Facebook certe notevoli "migliorie") sulla base di questo meccanismo del flusso (o feed), ora Facebook farà loro causa? Il mondo dei blog tecnologici sta reagendo alla notizia rapidamente e con una certa apprensione. Nelle prossime settimane sapremo come intende regolarsi il management di Facebook, ora che possiede questo potere. Il potere di citare in giudizio praticamente tutti i social network di successo.

  • shares
  • +1
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: