Come fare soldi con Farmville

zynga_indiaFarmville è uno dei giochi "social" su Facebook più famosi. Amato o odiato che sia, è quasi impossibile non averci "sbattuto" contro almeno una volta nella vita.

Prendiamo spunto da una notizia di TechCrunch per capire come funzionano le cose in casa Zynga, i produttori di Farmville. E' infatti di recente l'apertura di nuovi uffici Zynga in India, prima sede fuori dagli Usa. Sono previste una centinaia di assunzioni per lo sviluppo dei giochi e delle infrastrutture per svilupparle. Zynga impiega già 800 persone negli Stati Uniti, nelle sedi di San Francisco, Los Angeles e Baltimora. Non è difficile credere che si arrivi al migliaio di dipendenti in totale.

Da tenere presente che Zynga ha più di 239 milioni di utenti attivi mensilmente sui giochi tramite Facebook. Questi dati la portano ad essere il primo developer per Facebook, nonchè la prima azienda nel ramo dei giochi social. Il modello lo conosciamo tutti: i giochi sono gratis, mentre è possibile acquistare optional virtuali. Il "giochino" permette a Zynga di prevedere un fatturato per il 2010 di 400 milioni di dollari. Ecco allora lo sbarco in India, con i suoi 81 milioni di utenti internet, dove si prevede un futuro ancora più roseo per i giochi online.

Tutto questo per dire, anche a chi considera Facebook come una scemenza qualsiasi, che dietro a "giochini" come Farmville, MafiaWars, Vampires e ZyngaPoker, c'è chi sta costruendo imperi. Virtuali, certo, ma con profitti decisamente "reali".

  • shares
  • +1
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina: