The Prayer Engine: richiedere preghiere online


Non ci poteva essere migliore risposta di un sito come The Prayer Engine all'invito di Benedetto XVI a bloggare e usare le nuove tecnologie sociali, rivolto ai suoi sacerdoti e ai suoi fedeli.

In pratica, si tratta di un modello di social network dedicato alla richesta di preghiere, per i più vari motivi e aspetti. Ci si registra, si sottopone alla moderazione la propria richiesta e, quando viene accolta da uno o più iscritti (più si è meglio è, credo), si riceve una notifica. Non funziona di per sé, va installato sul proprio sito o blog (richiede un minimo di conoscenza di MySQL, per questo).

Si rivolge ai ministri del culto di qualunque religione e una licenza costa 99 dollari. C'è anche un'applicazione iPhone. Semplice ed efficace modo di fare sentire più vicine le persone lontane.

  • shares
  • +1
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: