Google+: David Besbris ribadisce l'impegno di Google verso il social network

David Besbris di Google+ ribadisce ancora una volta un concetto: Google si sta impegnando attivamente per quanto riguarda il social network e che esso è ancora una priorità per l'azienda.

Buono a sapersi mi verrebbe da dire, ma andiamo con ordine. Quando Vic Gundotra ha annunciato che avrebbe abbandonato Google+, ecco che i più catastrofisti hanno cominciato a parlare dell'inizio della fine del social network di Google, Google+ si sarebbe trovato in difficoltà e sarebbe anche stato messo da parte. In pratica da piattaforma di punta di Mister G si sarebbe trasformato nella Cenerentola della situazione. Il tutto confermato anche dal fatto che progressivamente si è creata una netta separazione fra Google+ e gli altri servizi di Google. Beh, non è proprio così a quanto pare.

David Besbris parla del futuro di Google+


Google Mountain View

David Besbris durante una sessione di domande/risposte con Re/Code ha affermato chiaramente che il social network non scapperà certo via e che è ancora considerato una priorità dall'azienda. Ecco le sue parole: "Siamo davvero molto soddisfatti dei progressi di Google+. [Il CEO Larry Page] ha dichiarato che in questo momento di transizione da Vic, ha intenzione di continuare a lavorare alla costruzione di questo progetto, è molto felice di tutto ciò. L'azienda sostiene Google+. Ad essere onesto, non ho idea da dove provengano queste voci".

Besbris poi ha continuato sostenendo che Google+ non debba necessariamente entrare in competizione diretta con altri social network come Facebook... beh, perdonami David, ma questo mi sembra tanto un caso da "Disse la volpe all'uva". Secondo Besbris, Google+ è nato con lo scopo di rendere felici gli utenti e non per forza quello di soddisfare l'utenza di altri social network.

C'è anche da dire che non necessariamente l'utenza di un social network debba per forza passare all'altro: è indubbio che molte persone utilizzano Google+ soprattutto per quanto riguarda l'ambito lavorativo, mentre Facebook viene usato più che altro per rimanere in contatto con famiglia e amici, ha un aspetto decisamente più ludico.

Ma qual è il prossimo passo per Google+? E' sempre Besbris a darci la risposta: "Facciamo scommesse e prendiamo decisioni a lungo termine. L'aspetto social è molto complesso, esattamente come accade in qualsiasi altra area di Google. Dietro ciascuno di questi schermi c'è un utente, si tratta di una persona reale. Le persone sono creature sociali, vogliono condividere le cose, vogliono imparare gli uni dagli altri, vogliono fare domande. Per un'azienda come la nostra è molto importante poter fornire tutto ciò".

Quindi è stato ribadito ancora una volta come le voci su una prematura dipartita di Google+ siano del tutto infondate. Siete contenti?

Via | Androidauthority

Foto | drnewton

  • shares
  • +1
  • Mail