Facebook completa l'acquisizione di WhatsApp

Facebook ha comprato WhatsApp: ora è ufficiale a tutti gli effetti.

facebook whatsapp

Fino a ieri, dal punto di vista burocratico Facebook non aveva ancora comprato WhatsApp. Il social network ha infatti annunciato solo poche ore fa il completamento di tutte le pratiche per l'acquisizione dell'app di messaggistica per smartphone, soprattutto in relazione alle approvazioni della Securities and Exchange Commission negli Stati Uniti e della Commissione Europea nel Vecchio Continente.

Annunciato inizialmente con un prezzo complessivo di 19 miliardi di dollari, l'accordo ha fruttato in realtà a WhatsApp la bellezza di 21,8 miliardi, grazie all'aumento del valore delle azioni di Facebook avvenuto nel corso degli otto mesi trascorsi dall'annuncio.

Completate ufficialmente tutte le pratiche, il fondatore di WhatsApp Jan Koum entrerà nel consiglio d'amministrazione di Facebook, unendosi a Mark Zuckerberg in termini di stipendio: come il fondatore del social network, anche Koum guadagnerà infatti 1 dollaro all'anno, succedendo così alla lunga lista di top manager da dollar-a-year che nel corso del tempo ha incluso anche Steve Jobs, Sergey Brin e Larry Page.

Per quanto riguarda la propria indipendenza, per WhatsApp non dovrebbe cambiare nulla: come già fatto con Instagram e Oculus, l'intenzione di Facebook è infatti quella di lasciare che lo staff che si occupa dell'applicazione continui a fare il proprio lavoro, proseguendo anche sulla strada dell'abbonamento annuale da un dollaro.

A questo proposito, ricordiamo le parole di Jan Koum risalenti a mesi fa:

"Non ci sarebbe stato alcun accordo tra le nostre due società se avessimo dovuto scendere a compromessi sui principi base che caratterizzeranno sempre la nostra azienda, la nostra visione e il nostro prodotto."

  • shares
  • +1
  • Mail