Anche Facebook si mobilita per Haiti: Cause, Regali e... Playfish

Facebook for Haiti

Mi rendo conto che in questi giorni le notizie sul devastante terremoto di Haiti siano state tante (e dubito che si finisca qui), al punto che qualcuno – me compreso, s'intenda – potrebbe essere portato a reagire come ha fatto Taylor Momsen secondo i colleghi di Gossipblog.it. Peraltro mi chiedo perché si siano spenti i riflettori sul terremoto in Abruzzo e mi rispondo da solo, stizzito. Penso comunque che valga la pena di parlare nuovamente di Haiti, specie in riferimento alla mobilitazione di Facebook.

Diversamente da Google – che ha messo a disposizione i propri servizi per agevolare la ricerca dei dispersi e coadiuvare le operazioni di soccorso – quello di Facebook è un approccio più consono ai social network: è intervenuta direttamente Randi, la sorella di Mark Zuckerberg, con un articolo riassuntivo delle risorse disponibili — prevalentemente destinate alle donazioni. La tragica occasione ha convinto gli sviluppatori a creare una pagina che sarà sfruttata anche in futuro per le emergenze di questo tipo.

In pratica Facebook ha concentrato gli sforzi su due applicazioni, di cui una già concepita per scopi analoghi: mi riferisco alle Cause – creata esplicitamente per raccogliere fondi indirizzati a progetti no-profit – e ai Regali per gli amici, tradizionalmente più ludica — benché ora serva "anche" per trasferire somme di denaro alla precedente. A proposito d'intrattenimento, Playfish ha pensato di dare il proprio contributo con una campagna su MercyCorps che al raggiungimento di $100.000 in donazioni regalerà un gadget virtuale a tutti i videogiocatori.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: