Twitter supporta la ricostruzione ad Haiti

Haiti Earthquake Non so come siate venuti a conoscenza del tragico terremoto che ha investito Haiti: personalmente – avendo un pessimo rapporto con la televisione e lavorando di notte – ho ricevuto le prime notizie proprio attraverso Twitter, esattamente com'è avvenuto per la sommossa popolare durante lo spoglio dei voti per le ultime elezioni presidenziali iraniane.

Se da un lato è possibile avere accesso alle immagini e ai video del disastro attraverso i servizi di Google, dall'altro – fermo restando la positività di un'informazione accurata – c'è chi ha deciso di andare oltre quel disgustoso "feticismo" del dolore sovente proposto dai medium tradizionali. E non poteva trattarsi d'altro che del web.

Consapevole dell'importante ruolo sociale assunto rapidamente da Twitter, è lo stesso Biz Stone a richiamare tutti alla coscienza civile: l'ha fatto con un intervento sul blog ufficiale — segnalando le principali risorse (su Twitter e non) online per provvedere a donazioni destinate all'aiuto e alla ricostruzione della popolazione di Haiti. È cosa buona e giusta.

Foto | AdnKronos

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: