Tre ragioni per abbandonare Google e passare a Bing

Bing è meglio di Google. Ok, forse è un'affermazione eccessiva, ma la realtà è che è perfettamente in grado di competere e risulta essere un ottimo motore di ricerca in svariati casi.

3 ragioni per passare a Bing

Non vorrei di certo trovarmi una folla di villici medievali armati di torce e forconi sotto casa, ma oggi mi sono svegliato con un umore strano, e quindi mi sento pronto a fare l’avvocato del diavolo: avete mai considerato di sostituire Google con Bing?

Chiaro, finito è il tempo in cui i manager di Microsoft insistevano presso i propri dipendenti di usare “Bing” come un verbo (ad esempio in “vammi a bingare subito il termine antitrust”). Anzi, sembra che la ruota della fortuna di Microsoft si stia allontanando dal marchio Bing per riportare in auge quello di MSN.

Allo stesso tempo, però, Bing è sempre stato un ECCELLENTE rivale per Google. Non ha mai avuto la possibilità di giocare con gli stessi numeri, né di sfidare davvero il motore di ricerca più popolare del sistema solare, però è uno strumento che vale la pena ricordare, da tenere nella propria cassetta degli attrezzi accanto a DuckDuckGo.

E ci sono anche delle cose che fa bene o addirittura meglio di Google. Non ci credere? Vediamole assieme.

La ricerca fornisce risultati comparabili a quella di Google.


3 ragioni per passare a Bing

Google fornisce i risultati che convengono a lui e la sua ricerca è drogata dalla convenienza - effettivamente non è detto che il risultato che cerchiamo compaia, perché questo dipende dall’aderenza alle regole sul ranking e al misterioso algoritmo creato a Mountain View, il cui segreto infuria i tedeschi.

Bing non è da meno, in tutti i sensi: anche Microsoft ha il proprio algoritmo, ed è influenzato tanto dal sito che stiamo cercando, quanto da noi, gli utenti che cercano. Però Bing non funziona peggio di Google, anzi, i risultati sono comparabili e utili. Inoltre mentre Google diventa sempre più minimal, pur fornendo informazioni schematizzate in molti casi, Bing sfrutta le barre laterali per suggerimenti e idee.

Cercare i video con Bing è meglio


3 ragioni per passare a Bing

Indubbiamente la sezione dedicata ai video di Bing pare essere migliore di quella di Google, che è focalizzata principalmente su YouTube (comprensibile).

Inoltre, Bing è molto meno moralista. Google era stufo di minacce di azioni legali, e filtra parecchio le ricerche, eliminando i video protetti dal copyright, o supposti tali. Bing no. E sì, cercare un certo tipo di contenuti che non staremo qui a discutere funziona meglio su Bing che su Google. Ma è un effetti di quanto detto sopra, non un’attenzione specifica a questo genere di cosa… Si spera.

La ricerca di immagini di Bing è straordinariamente ben fatta


3 ragioni per passare a Bing

Bing consente di cercare le immagini con filtri molto raffinati: solo volti, solo una determinata zona, in base alla licenza d’uso oppure al layout dell'immagine. Sono informazioni che anche Google possiede, ma sono molto meno accessibili. L'interfaccia è ottima, molto comoda e funzionale.

Conclusioni


3 ragioni per passare a Bing

L'utente paga per usare un search engine. La sua attenzione è la moneta che versa, assieme ai dati d'uso. Avere lealtà per un particolare brand, quindi, è comunque assurdo, non ci sono totali benefattori. Alla fine dei conti "abbandonare" Google non ha molto senso, ma tenere in considerazione l'alternativa Bing è un'ottima idea.

  • shares
  • +1
  • Mail