Google Play Store, un'anteprima del nuovo look: Material Design domina su tutto

Material Design è la nuova filosofia di design di Google Android ed è la base del futuro look del Google Play Store. Tutto diventa chiaro, solido e un po' astratto.

Google Play Store 5.0, 17 settembre: preview

Google sta per iniettare una sana dose di Material Design nella prossima generazione del suo Google Play Store, il negozio online che vende app e musica e fa da fulcro per la vita dell’ecosistema di Android. Le prime immagini di un nuovo look per lo store proviene da Android Police, che ha messo le mani su alcuni screenshot piuttosto interessanti che vedete riassunti nella nostra galleria.

Il look è sicuramente non quello definitivo, ma ispira sicuramente sensazioni molto positive: personalmente trovo la rivoluzione del look di Android piuttosto ben riuscita. Si tratta di colori più vivaci e distinguibili (è sempre difficile individuare quali sono i migliori ai primi tentativi) misti a un design “pieno”, che perde alcune grafiche, texture e motivi geometrici, guadagnando in cambio una “solidità” e chiarezza che viene poi riflessa dall’effettivo uso della GUI.

Material Design, infatti, propone un’interfaccia che si comporta come se fosse fatta di materiali reali, che rispondono alle leggi della fisica, senza però abbandonarsi a uno skeumorfismo pacchiano e autoreferenziale. Gli elementi della grafica del concept Material Design, infatti, si comportano come oggetti, ma non oggetti reali - non c’è moquette, non c’è metallo spazzolato né tanto meno lens flare, ma i pulsanti si premono, gli elementi si spostano senza scatti e le icone gettano ombra in base a una fonte di luce definita.

Le scritte colorate non sono più sul bianco o sul grigio ma sui colori, e ogni sezione ha il proprio colore: apps, film, libri, musica e notizie sono come le schede di un archivio. L’elemento caratterizzante sono i “blocchi”, con le foto radunate in rettangoli, come anche le scritte e gli elementi di testo. Inutile dire che il tuto ci ricorda un po’ il design metro/modern di Windows 8 (che si sta ulteriormente evolvendo in Windows 9), ma con meno spazi vuoti.

  • shares
  • +1
  • Mail