PayPal accetterà i Bitcoin tramite l’azienda sussidiaria Braintree

Nel futuro di PayPal ci saranno anche i Bitcoin, gli analisi ne sono convinti: il primo passo è già stato fatto.

-


Nel prossimo futuro i siti di e-commerce che si affidano a PayPal per la gestione dei pagamenti potranno cominciare ad accettare i Bitcoin, in barba alle voci che davano in difficoltà l’ormai popolare moneta virtuale.

A poche settimane dalla legalizzazione dei Bitcoin in California, il colosso dei pagamenti sarebbe sempre più vicini dall’accettare i Bitcoin. La conferma arriva da Bill Ready, CEO di Braintree, l’azienda sussidiaria di eBay - e quindi di PayPal, acquistata ufficialmente dal colosso delle aste online nel 2002 - che ha appena avviato una partnership con Coinbase, una delle più note piattaforme di pagamento via Bitcoin.

Questo è PayPal che si muove per abbracciare i Bitcoin

Questo non significa, però, che tutti i clienti di PayPal potranno accettare i pagamenti in Bitcoin. Al momento la novità è aperta soltanto a chi utilizza Braintree e ha configurato un portafogli virtuale Coinbase, come hanno già fatto da tempo grandi aziende come Dropbox, Uber e AirBnB.

Per i clienti attuali di PayPal, invece, non cambierà nulla. O almeno nell’immediato: la partnership tra Braintree e Coinbase è senza dubbio un primo passo verso il possibile supporto ai Bitcoin dello stesso PayPal. Vediamolo come un banco di prova, il cambiamento è più vicino che mai.

Via | The Guardian

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail