Amazon compra Twitch per 970 milioni di dollari (in contanti)

Twitch diventa una filiale di Amazon, acquisito a quasi un miliardo di dollari. La compagnia, tuttavia, resterà indipendente e in grado di prendere le proprie decisioni.

twitch

Amazon e Twitch hanno confermato che il sito di streaming video più amato dai gamer del mondo è stato acquisito dalla gigantesca corporation di Jeff Bezos per $970 milioni. La cifra si avvicina molto al miliardo, ed è in effetti un altro record, anche se non è la più alta versata per mettere le mani su un azienda tecnologica che offre servizi online. Secondo le parole di Bezos:


    "Trasmettere e guardare le partite ai videogame è un fenomeno globale e Twitch ha costruito la piattaforma che raduna decine di milioni di persone che guardano miliardi di minuti di gioco ogni mese. Come per Twitch, la nostra ossessione è il cliente, e ci piace pensare alle questioni in modo differente rispetto agli altri. Non vediamo l’ora di imparare da Twitch e di aiutarli a muoversi ancora più rapidamente nello sviluppo di nuovi servizi per la comunità dei gamer”.

Al contrario di altre acquisizioni recenti, tuttavia, questa volta l’accordo è stato stretto per una cifra in contanti - niente passaggi di mano su azioni o ruoli assicurati nel consiglio direttivo di Amazon (come se questo fosse possibile, il diktat di Bezos è totalmente inviolabile in una delle aziende più piramidali e “fossili” della Silicon Valley). Il record è anche generale: il mondo del gaming nel 2014 si è già attestato a 9.2 miliardi di dollari in fusioni e acquisizioni, una cifra mai toccata prima d’ora che si sta già avvicinando al doppio di quella dell’anno passato in un mercato che sembra crescere in modo imprevedibile, soprattutto nella direzione del mobile.

LEGGI ANCHE: Twitch plays Pokemon, gli utenti si divertono a guidare collettivamente una partita del famoso gioco

Twitch resta “fedele alla linea”


Il beneamato Twitch resterà fedele a se stesso. L’acquisizione manterrà salda la struttura del sito e del servizio, la community non sarà perturbata da cambiamenti di politica e “missione a lungo termine”. Twitch resterà di fatto indipendente, anche se lo sguardo saturnino di Bezos sarà puntato su di esso. La conferma della mantenuta individualità di Twitch viene dal suo stesso CEO, Emmet Shear, che ha ringraziato i suoi utenti e confermato che persino l’ufficio resterà allo stesso indirizzo.

Chiaro, ora Twitch ha quasi un miliardo in più, e non sappiamo quanto di questo finirà nelle tasche dei dipendenti e fondatori e quanto sarà reinvestito nel servizio. Twitch insomma diventa una filiale di Amazon, ma ha libertà d’azione.

Twitch è nato tre anni fa, sorgendo e distaccandosi dal servizio di streaming più generico Justin.tv, che ironicamente ha fallito l’obiettivo ed ha chiuso quest’anno. Gli utenti di Twitch attivi ogni mese sono oltre 55 milioni, e tutti nell’ambiente pensavano che sarebbe stato Google a stringere le mani su questa gallina dalle uova d’oro. Amazon è stato più rapido ed efficace nelle contrattazioni, si vede.

LEGGI ANCHE: La morte di Justin.tv, mentre Twitch diventa sempre più grande

  • shares
  • Mail