Windows 9 sarà svelato il 30 settembre, Microsoft conferma

Windows 9 avrà la sua preview agli sviluppatori il 30 settembre. Non riceverà ancora il suo nome ufficiale, quindi continueremo a chiamarlo "Threshold" per un po'.

Microsoft

Microsoft ha confermato il desiderio di svelare il lavoro fatto finora con Windows 9, e ha spedito un comunicato stampa con cartolina di invito.

L’evento si svolgerà come previsto il 30 settembre a San Francisco, una delle location più amate dalle big dell’informatica. La discussione sarà presieduta dal solito Joe Belfiore, accompagnato da Terry Myerson.

Se scorrete l’articolo e procedete alla sezione che abbiamo scritto in agosto, scoprirete che si sa già davvero parecchio su Windows 9, anche perché il lavoro sulla prossima iterazione del sistema operativo di Redmond non è neppure metà strada, almeno nelle feature più vistose e innovative che riguardano l’interfaccia utente. Ci si aspetta che venga rilasciata una vera e propria Windows Technical Preview, perché invece gli sviluppatori di terze parti si troveranno di fronte a un’infrastruttura informatica piuttosto completa.

La Technical Preview non è inoltre pensata come “lettera morta”, ma verrà gradualmente aggiornata man mano, introducendo le novità e preparando il terreno alla versione definitiva, che verrà rilasciata l’anno prossimo.

22 agosto 2014
Microsoft "Threshold", il futuro di Windows

Stavamo tutti aspettando di sapere quando sarebbe scoccata l’ora di Windows 9, e la risposta è che il 30 settembre Microsoft svelerà al mondo le novità durante un evento stampa speciale. Questa data è ancora soggetta a spostamenti improvvisi, mentre gli ingegneri di Redmond lavorano disperatamente per rendere presentabile la prossima versione del sistema operativo più amato/odiato dai PC del pianeta Terra.

Ufficialmente la conferenza ci parlerà dei cambiamenti e dell’evoluzione del cosiddetto “progetto Threshold”, così battezzato per echeggiare il videogame Halo (uno dei più grossi successi di Microsoft). Non si tratterà di un lancio vero e proprio, ma più che altro di una presentazione agli sviluppatori che dovranno lavorare per produrre o adattare software di terze parti per Windows 9.

LEGGI ANCHE: Windows 9 potrebbe uscire in aprile dell'anno prossimo?

Sappiamo già alcune delle feature del nuovo OS, alcune già stabilite durante l’era Ballmer, altre ripianificate con l’arrivo di Satya Nadella:

  • Un parziale cambio di rotta e ritorno alle origini, scartando le modifiche meno ispirate di Windows 8
  • Un abbandono della barra dei Charm, davvero scomoda per gli utenti desktop
  • Una ricomparsa in forma riveduta e corretta del caro vecchio Menù Start
  • L’introduzione di Cortana in tutte le release, sempre che sia presentabile
  • Il consolidamento di Windows RT e Windows Phone - la versione desktop avrà elementi comuni ma sarà ancora tenuta separata

Siamo comunque abbastanza sicuri che l’elemento fondamentale della presentazione agli sviluppatori sarà un approfondimento sulla futura “mono-versione” di Windows, ovverosia la creazione di una piattaforma unica che funziona su tutti i device, con basi uguali.

Via | The Verge

  • shares
  • +1
  • Mail