Windows Vista: una homepage piena di novità

Nuova homepage per Windows VistaWindows Vista sarà sicuramente ricordato per essere stato il sistema operativo dalla gestazione più lunga: da Longhorn alla sua radicale riscrittura, il 2006 sarà l'anno del nuovo sistema operativo Microsoft che dovrà cercare di contrastare l'attacco di Apple e la lenta avanzata di Linux.

Intanto l'anno nuovo ci porta una rinnovata homepage per Vista con molte descrizioni:
tante sono le novità che troveremo in Vista e di cui abbiamo parlato dal 22 luglio in poi.

Spicca il nuovo servizio URGE integrato in Windows Media Audio, il supporto Playsforsure e l'integrazione possibile con Xbox360 tramite la rete casalinga.

Nella parte riservata alle caratteristiche osserviamo, mi sembra per la prima volta, la funzionalità flip 3d che permette di spostare le finestre tridimensionalmente.
Windows Vista Flip 3d: nuova funzionalità grafica per gestire le finestre
Windows Vista avrà anche una nuova modalità di standby chiamata sleep che permetterà avvii più rapidi (con diversi comportamenti se parliamo di un pc desktop o di un portatile), la funzionalità SuperFetch che in background attiverà le applicazioni che utilizziamo di più in quel momento tramite una scala di priorità intelligente che apprende dalle nostre abitudini.

Stupenda la possibilità di poter utilizzare memorie usb esterne come memorie di sistema, funzionalità utilissima se usiamo un portatile e l'introduzione degli Hybrid disk, memorie flash non volatili che serviranno per funzionalità di standby o per incrementare le prestazioni di sistema.
Più grafica accompagnerà le configurazioni di rete per rendere più comprensibile ai meno esperti come realizzare una piccola rete casalinga.Windows Calendar
Mi ha fatto ridere non poco il fatto che nella descrizione di Media Player 11 si parla di "ripping dei cd" quando le case discografiche, vedi il caso dei Coldplay, ne limitano pesantemente l'utilizzo.
Inoltre guardando la lista delle applicazioni che vengono fornite per l'utilizzo domestico non si può non rendersi conto di quanto la Microsoft sia sulle orme di Apple.

  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: