Google Chrome, gli Hangout non avranno più bisogno del plug-in

Chrome dice finalmente addio al plug-in per effettuare gli Hangout.

Google Hangout

Piccoli passi in avanti per Google Chrome e gli Hangout, le videochiamate pubbliche, private e di gruppo di Mountain View, introdotte la prima volta in Google+ e poi estese anche ai dispositivi mobili grazie ad applicazioni dedicate.

Fino ad oggi gli utenti di Chrome intenzionati a effettuare degli Hangout erano costretti a scaricare e installare un piccolo plug-in, un’operazione estremamente semplice a cui però finalmente si può dire addio.

LEGGI ANCHE: Google rilascia l’estensione di Hangout per Outlook.com

Con un post su Google+, la software engineer Victoria Kirst ha annunciato che a partire da oggi il plug-in è stato eliminato e i nuovi utenti di Chrome non dovranno far altro che far partire l’Hangout, autorizzare il browser ad accedere alla webcam e al microfono e cominciare subito a conversare coi propri contatti. Facile e veloce.

L’aggiornamento è disponibile fin da subito per gli utenti dei canali Chrome Dev e Canary, mentre tutti quelli che utilizzano la release pubblica di Chrome dovranno attendere ancora qualche settimana.

Per Chrome si tratta di un piccolo miglioramento, ma di un grande passo verso un browser sempre più completo e immediato da utilizzare.

LEGGI ANCHE: Google, valanga di novità per Foto, Google+ e Hangout

Via | Google+

  • shares
  • +1
  • Mail