I Mondiali di calcio 2014 su Twitter: quali tifosi hanno twittato di più?

Ecco quali sono stati i Paesi che hanno twittato di più durante questi Mondiali di Calcio 2014.

I Mondiali di calcio 2014 su Twitter

Questi mondiali di calcio, come mai prima d’ora, hanno letteralmente monopolizzato - e continuano a farlo - i social network. Twitter, vista la sua natura pubblica immediata, è senza dubbio la piattaforma sociale più utilizzata dai tifosi e non solo per commentare in tempo reale quanto sta succedendo in Brasile, dare supporto alla propria Nazionale, criticare gli arbitri e le squadre avversarie e quant’altro.

Il nuovo data editor di Twitter, Simon Rogers, ha pensato bene di realizzare un sito che ci permette di scoprire come si sono comportanti i vari Paesi, sul social network cinguettante, dall’inizio dei Mondiali ad oggi.

SEGUI I MONDIALI DI CALCIO 2014 IN DIRETTA SU CALCIOBLOG!

I Mondiali di calcio 2014 su Twitter

Semplice quanto efficace: un planisfero e una timeline da scorrere per capire il numero dei tweet arrivati - sono presi in considerazione tutti quelli con l’hashtag #worldcup - in un determinato momento. Il 20 giugno scorso, durante la partita Italia-Costa Rica, sono stati inviati oltre 3.2 milioni di tweet, mentre la settimana prima, durante Italia-Inghilterra, ben oltre i 7 milioni.

Il sito ci permette di scoprire anche la provenienza dei tweet durante i vari incontri. Scopriamo così che durante la già citata Italia-Inghilterra sono stati i tifosi inglesi a dare maggiore supporto online, anche se noi italiani ci siamo fatti valere. Il 19 giugno, durante Uruguay-Inghilterra, l’intera Europa centrale è stata un fuoco di tweet al pari degli Stati Uniti.

LEGGI ANCHE: Mondiali di Brasile 2014, Google Street View ci porta all’interno degli stadi

Collegandovi al sito potete decidere di metter mano al flusso e scegliere un determinato momento oppure mettervi comodi e gustarvi l’intero andamento, dal primo calcio d’inizio ad oggi in tutto il Mondo. Senza dubbio una mole di dati interessanti che ci dà un’immagine inedita di questi mondiali di calcio, vissuti tanto su Twitter quanto in televisione.

Via | Simon Rogers

  • shares
  • +1
  • Mail