Everyword, dopo sette anni, ha finito di twittare l’intero dizionario inglese

109 mila tweet dopo, l'esperimento di Adam Parrish si è concluso: in sette anni ha twittato l'intero dizionario inglese.

everyword

Ci sono voluti sette anni, ma alla fine l’impresa è riuscita: l’account @everyword ha twittato ai suoi oltre 100 mila follower tutte le parole del dizionario inglese, tweet dopo tweet.

109 mila tweet dopo quel primo “a” twittato il 30 novembre 2007, ieri sera l’account automatico creato da Adam Parrish ha fatto gioire i suoi follower con “zymurgy”, vale a dire enzimologia, la branca della chimica biologica che studia gli enzimi, che in poche ore ha già superato i 500 retweet.


Leggi anche: Twitter, bottone Mute: 5 tipi di utenti da silenziare assolutamente!

Certo, nulla a che vedere con le altre parole risultate favorite dagli utenti: “sex”, twittato il 9 febbraio 2013, ha ottenuto oltre 2.300 retweet scalzando dal primo posto la parola “weed”, che pure non ha bisogno di traduzione.

Il creatore ha raccontato al Guardian di non ricordare da dove sia stata presa la lista dei termini. Di certo non dall’Oxford English Dictionary, ma si tratta comunque di un dizionario di lingua inglese. Non che qualcuno si volesse prendere la briga di fare un controllo e scoprire se qualche parola si è persa nei meandri della rete.

Se vi state chiedendo il perchè di questo account, la risposta è servita: le parole, prese fuori da un contesto, posso stimolare nuove conversazioni e interazioni. Parola di Parrish, che davanti a 100 mila follower non può che considerare riuscito il suo esperimento.

Per tutte le notizie sui social network non dimenticate di seguire i nostri colleghi di Comunità Digitali


Il sistema che si è occupato di twittare ogni singolo termine, giorno dopo giorno, ha avuto qualche problema e subito dopo l’ultima parola del dizionario ha lanciato qualche altro tweet, ma l’esperimento - e il senso stesso dell’account - si può considerare concluso a “zymurgy”.

Per il prossimo futuro - utente avvisato, mezzo salvato - Parrish potrebbe far ripartire l’esperimento e inserire anche tutte le parole che dal 2007 ad oggi sono entrate di diritto a far parte della lingua inglese, come twerking, phablet e bitcoin.

Via | Decontextualize

  • shares
  • +1
  • Mail