Circle, il servizio per acquistare, vendere e conservare Bitcoin in modo facile

Oltre a essere pericolosi e difficili da comprendere, i Bitcoin sono anche complicati da usare per chi si avvicina al mondo delle criptovalute: Circle vuole superare i problemi per renderli una moneta facile quanto quelle regolari.

Circle, come funziona

Circle è un nuovo servizio che vuole rendere facile e rassicurante avere a che fare con i bitcoin, la criptovaluta più importante e conosciuta.

Il Bitcoin ha fatto parlare molto di se in passato, un po’ per la sua tendenza a fluttuare di valore in modo incontrollabile, un po’ per i timori scatenati dall’implosione devastante di uno dei suoi più grandi cambiavalute al mondo, Mt. Gox - e infine per la particolarità dell’anonimato degli scambi operati con questa valuta, che hanno reso possibile l’esistenza dei siti cosiddetti darknet che vendono droga, armi e crimine a chi è sufficientemente abile e spregiudicato da raggiungerli.

LEGGI: il tracollo di Mt. Gox, ecco cosa è successo.

Circle elimina dall’equazione l’anonimato, almeno in una certa parte, ma in cambio offre molta comodità. Grazie a questo servizio, per ora in beta su invito e disponibile solo negli Stati Uniti, è possibile registrarsi fornendo delle credenziali (ed è qui che si “mette il proprio volto” sui bitcoin posseduti) e in cambio Circle si occuperà di tenere al sicuro i bitcoin all’interno di “caveau digitali” separati. Per raggiungerli saranno necessarie molte barriere crittografiche, che per l’utente saranno automatizzate e non incideranno sulla facilità d’uso. Circle offre i suoi servizi con piena copertura assicurativa contro il furto (se qualche malintenzionato dovesse penetrare le sue difese) ed è pienamente legale per quanto riguarda la legge statunitense sul trasferimento di fondi.

La parte migliore? Trasformare dollari in bitcoin su Circle è gratuito. Il servizio al momento di vive di finanziamenti, che sono piovuti in modo regolare e quantità non trascurabili. I bitcoin sono un grosso business per i venture capitalist e un servizio come Circle può aumentare il valore di questa criptovaluta a dismisura, rendendola popolare.

La parte migliore è che un servizio come Circle, sebbene renda impossibile spendere i bitcoin per il crimine, rende la moneta informatica un metodo plausibile per gli acquisti, e non solo una speculazione o un bene rifugio per individui che non temono il rischio.

Bitcoin, la guida all'uso di Soldiblog

Se così è, però, come mai usare bitcoin e non dollari o euro? La risposta è facile: Circle chiederà delle commissioni estremamente ridotte anche agli esercizi commerciali, sicuramente delle percentuali minori rispetto alle carte di credito regolari.

  • shares
  • +1
  • Mail