Yahoo! acquisisce Blink ed entra nella guerra della messaggistica istantanea

L'applicazione chiude i battenti e il suo team di sviluppo entrerà a far parte del team di Yahoo!

Yahoo! ha deciso di entrare a pieno titolo nella spietata guerra delle applicazioni per la messaggistica istantanea che in pochi mesi sono riusciti a decretare, o quasi, la morte degli SMS. Mentre Facebook si destreggia tra Messenger e Whatsapp e Microsoft può contare sull'ormai storico Skype, Yahoo! gioca la carta acquisizione e si porta a casa Blink, l’app per dispositivi mobili che al pari di Telegram o Snapchat promette di distruggere i contenuti degli utenti dopo l’invio.

I termini dell’acquisizione non sono stati resi noti, ma le intenzioni di Yahoo! sono ben chiare: l’applicazione è stata chiusa e questo significa che l’azienda guidata da Marissa Mayer è già al lavoro sul futuro dell’app in casa Yahoo!.

Backup delle chat di Whatsapp, ecco come salvarli e ripristinarli su iOS, Android e Windows Phone

L’acquisizione porta a Yahoo! anche il team di sviluppo di Blink, che continuare a lavorare sull’applicazione seguendo le nuove direttive che, possiamo immaginarlo, consisteranno nel rendere Blink uno dei nuovi prodotti di punta dell’azienda. E il lavoro da fare è tanto.

Yahoo! si sta dando da fare tra acquisizioni e restyling dei propri prodotti e servizi, ma fatica a imporsi sul mercato e ad emergere sulla concorrenza. La messaggistica istantanea, mai come ora, è un terreno fin troppo battuto: sono decine, tra valide e meno valide, le applicazioni che promettono di fare le stesse cose e quello che conta, alla fine dei giochi, è il bacino di utenti. Whatsapp continua a dominare, Messenger di Facebook può contare sul supporto di un social network utilizzato, nella sola versione mobile, da oltre 1 miliardo di utenti al mese.

Facebook Messenger si aggiorna e introduce le chiamate vocali

Yahoo! acquisisce Blink

Chissà, a questo punto, come Yahoo! deciderà di giocarsi questa carta. Di certo, per quanto ristretto fosse il bacino di utenti di Blink, siamo certi che siano già passati alla concorrenza e una riapertura, anche se prossima, dell’app non li convincerà a tornare. Staremo a vedere.

Via | Blink

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • +1
  • Mail