Siti pirata, il 90% è pieno di malware e link pericolosi: uno studio lancia l'allarme

Sul 90% dei siti pirata sono installati malware e programmi truffa: ecco tutti i dati

Non è certo una novità che i siti pirata siano pieni di codice malevolo e programmini indesiderati, ma che la percentuale fosse del 90% era una situazione che non avevamo messo in conto; eppure, uno studio firmato da Intelligent Content Protection (Incopro) ha messo in evidenza una situazione decisamente allarmante: non solo quasi tutti i siti conterrebbero codice malevolo, ma il 67% indurrebbe anche a truffe correlate alla divulgazione dei dati delle carte di credito (gli schemi di truffa individuati sono pari a diciassette!).

Solo un sito su trenta in oggetto, insomma, non ha proposto link a malware, software indesiderati e truffe di vario tipo: questo vuol dire che, qualora li frequentiate - e questo vale anche per tutti gli altri siti del web -, dovete essere accorti e non farvi imbrogliare né da link sospetti né da immagini di un certo tipo; tutto ciò che vedete e su cui cliccate, insomma, deve semplicemente corrispondere all'azione necessaria per accedere ai contenuti che volete e non ad altro.

Saper usare il computer


pirata con spade

La maggior parte dei malware, degli adware, degli spyware e di tutti gli altri programmi può essere combattuta con dei buoni antivirus da aggiornare periodicamente oppure con delle piccole accortezze, che miglioreranno, ovviamente, il vostro rapporto con il computer: saper usare un PC, infatti, non significa soltanto conoscere le sue componenti hardware e software ma anche saper navigare, soprattutto al giorno d'oggi, visto che il pericolo è sempre in agguato.

Ben presto, comunque, Intelligent Content Protection divulgerà i dettagli del suo studio e ne sapremo molte di più.

Via | Intelligent Content Protection

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. È disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • +1
  • Mail