Giornata della Terra 2014, Google Doodle animato con il colibrì rosso e altri animali

Arriva la Giornata della Terra. Google dedica come ogni anno un Doodle a questa ricorrenza ecologica, in cui siamo chiamati a pensare al nostro pianeta e al suo ecosistema.

Ad un mese di distanza dall’ultimo Google Doodle, arriva una bella animazione che celebra la Giornata della Terra, mostrandoci in successione cinque animali molto differenti, che i designer di Mountain View hanno scelto per illustrare la diversità dell’ecosistema terrestre:

  • Il colibrì rosso (Selasforus Rufus)
  • Lo scarabeo stercorario
  • La medusa quadrifoglio
  • Il camaleonte velato
  • Il pesce palla
  • Una coppia di macachi giapponesi

Inutile dire che si tratta di bestiole particolarmente adatte a essere illustrate nella prima pagina del motore di ricerca. I macachi sono bellissimi nella neve dei monti nipponici, il colibrì è colorato per natura, come anche il camaleonte. La medusa quadrifoglio è affascinante e il pesce palla e lo scarabeo, sebbene non siano degni di vincere un concorso di bellezza, sono entrambi simpatici e carismatici.

La ricorrenza dell’Earth Day


google-doodle-earth-day-giornata-della-terra

La Giornata della Terra viene celebrata con regolarità un mese e due giorni dopo l’Equinozio di Primavera, il 22 di aprile sin dall’ormai lontano 1970.

Cresciuta e promossa tra le università, la Giornata della Terra (in inglese Earth Day) è partita come un’occasione per manifestare contro l’estabilishment, ma si è evoluta in un momento educativo e informativo, man mano che la consapevolezza dell’importanza della conservazione dell’ambiente naturale è stata accettata dalla popolazione umana come un dato di fatto.

Inutile dire che è un momento dell’anno che unisce amarezza e gioia. Da un lato tutti sono felici di celebrare il nostro fantastico pianeta e le sue creature, dall’altro, come ricordano sempre i gruppi ecologisti, è anche un’occasione per fare il bilancio dell’annata e rendersi conto del numero di specie animali si estinguono, di ambienti che vengono sacrificati allo sviluppo industriale e umano, all’estrazione di carburante fossile e all’inevitabile esaurimento delle risorse non rinnovabili.

In Italia l’evento è sentito da pochi anni, e possiamo dire con una certa sicurezza che Google sia stato sicuramente responsabile di una parte della sua popolarizzazione. La presenza di questo Google Doodle annuale, infatti, è sufficiente a spedire migliaia di persone a cercare informazioni sulla Giornata della Terra.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • +1
  • Mail