Google aggiorna i ToS e conferma l’analisi delle email per gli annunci personalizzati

Google mette fine alle polemiche e aggiorna i Termini del Servizio spiegando chiaramente che i contenuti degli utenti vengono scansionati alla ricerca di parole chiave da utilizzare per fini pubblicitari e non solo.

Google legge le nostre email, le analizza alla ricerca di parole chiave da utilizzare per gli annunci pubblicitari personalizzati. Questo lo sappiamo da tempo e Google è stata fortemente criticata per questo comportamento, anche e soprattutto per la poca trasparenza nei confronti degli utenti.

Ora qualcosa è cambiato: Google ha aggiornato i termini e le condizioni del servizio aggiungendo un paragrafo che spiega esattamente questo i comportamento:

Il nostro sistema automatico analizza i vostri contenuti (include le email) per fornirvi prodotti personalmente rilevanti, come risultati di ricerca personalizzati, annunci pubblicitari fatti a misura per voi e identificare spam o malware. Questa analisi avviene mentre il contenuto è inviato, ricevuto o conservato.

Interpellato sulla questione, un portavoce dell’azienda ha precisato:

Vogliamo che le nostre politiche siano semplici e di facile comprensione. Questi cambiamenti, basati sui feedback che abbiamo ricevuto negli ultimi mesi, daranno agli utenti una chiarezza maggiore.

google


Poche righe che mettono un punto chiaro alla questione e servono anche a evitare multe e cause future: c’è poco che noi utenti possiamo fare, questa è Google e vogliamo continuare a utilizzare i servizi che l’azienda ci offre non possiamo che sottostare a queste condizioni.

Via | Google

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • +1
  • Mail