Yahoo! starebbe creando una propria versione di YouTube

Yahoo! potrebbe permettere maggiori entrate economiche a chi pubblicherà i video sulla sua piattaforma.

yahoo-accordi-commerciali-con-apple

Quella che molti definiscono come googlizzazione di Yahoo!, avviata con l'arrivo di Marissa Mayer nel ruolo di CEO, potrebbe tra qualche tempo portare alla creazione di un nuovo YouTube: la società con base a Sunnyvale potrebbe starebbe infatti lavorando per realizzare una propria piattaforma di video-sharing, secondo un report pubblicato da Re/code.

Le voci pubblicate dal sito web sarebbero state ottenute dalla solita gola profonda, vicina ai piani di Yahoo!, secondo la quale la Mayer e i suoi starebbero anche entrando in contatto con youtuber famosi, cercando di stringere accordi per portare il loro talento al di fuori di YouTube. Altri movimenti nello stesso ambito da parte di Yahoo! includono un accordo esclusivo per la trasmissione di contenuti provenienti dal famoso show Saturday Night Live, oltre all'assunzione di Katie Couric come anchor per Yahoo! News.

Sarebbe dunque questa la mossa architettata da Yahoo! per dotarsi di un sistema di questo tipo, dopo avere fatto la corte a Dailymotion nel 2013, arrivando a offrire a France-Telecom Orange una cifra intorno ai 300 milioni di dollari. L'impressione è che Marissa Mayer non voglia perdere ulteriore tempo per entrare all'interno del mercato dei video in streaming online, all'interno del quale le cifre legate agli incassi pubblicitari sono sempre più consistenti.

Vivere di video?


Per Re/code, l'intenzione di Yahoo! sarebbe quella di attrarre alla nuova piattaforma i creatori di video, permettendo loro di avere successo là dove con YouTube molti hanno fallito: avere un volume di entrate in grado di sostenere da sole l'attività di creatore di contenuti di questo genere. Come parte degli accordi, potrebbe essere offerta una campagna di marketing programmata ad hoc, maggiori percentuali sui ricavi pubblicitari e la possibilità di usare la stessa piattaforma di Yahoo! per stringere accordi pubblicitari con altre società.

Via | Venturebeat.com

  • shares
  • Mail