Spotify si prepara all'ingresso in borsa entro la fine dell'anno?

Spotify potrebbe entrare presto in Borsa secondo gli ultimissimi rumor

Spotify sta acquisendo sempre più popolarità e il successo ottenuto potrebbe essere ufficializzato, per così dire, da un ingresso in borsa di cui non si era parlato con insistenza finora; un recente report, però, ha messo in evidenza che i dirigenti dell'azienda sarebbero davvero al lavoro per il grande passo, anche se avrebbero parecchi timori: forse è troppo presto, forse l'ingresso potrebbe avere risvolti inaspettati (si tratta comunque di investire un bel po' di risorse); insomma, le preoccupazioni sono tante, anche a fronte dell'entusiasmo che una scelta del genere desta nei dipendenti.

Il rapporto pubblicato online sottolinea che i dirigenti dell'azienda avrebbero già contattato alcune banche di investimento per capire quali potrebbero essere le prospettive economiche dell'ingresso in borsa e, soprattutto, quanto lo stesso ingresso sia rischioso per la società: diciamo che tutti si stanno muovendo con i piedi di piombo; anzi: si starebbero, visto che la società non ha risposto né ufficiosamente né ufficialmente alle indiscrezioni che stanno circolando nel web (già in fermento - forse qualcuno di voi lo saprà senz'altro - per il recente rilevamento, da parte della società, di Echo Nest).

L'offerta iniziale al pubblico


spotify

Si dice che Spotify - ormai quotata a circa 7-8 miliardi di euro - abbia scelto Morgan Stanley e Goldman Sachs per getire l'IPO, vale a dire l'offerta al pubblico iniziale; resta comunque tutto nella dimensione dei rumor ed è per questo che vi consigliamo di dare il giusto peso a quanto sta emergendo in rete.

Via | Economia.panorama.it

  • shares
  • Mail