Jeff Weiner di LinkedIn è il CEO più amato del 2014

Jeff Weiner amatissimo dai dipendenti di LinkedIn. Nel frattempo, Satya Nadella in Microsoft è già più amato di Steve Ballmer, e di molto.

Jeff Weiner di LinkedIn sorpassa Mark Zuckerberg (che scivola di diverse posizioni) nella classifica dei CEO più amati del 2014, portandosi così in prima posizione con quello che è un plebiscito da parte dei suoi dipendenti, che lo approvano addirittura al 100%. È il primo dato che viene fuori dall'annuale graduatoria stilata da Glassdoor, dedicata ai boss delle aziende più importanti.

Secondo posto per Alan Mulally, CEO di Ford noto anche agli appassionati di tecnologia per essere stato uno dei candidati alla successione di Steve Ballmer nello stesso ruolo all'interno di Microsoft, per la quale è stato scelto poi Satya Nadella. A proposito del neo-CEO dell'azienda di Redmond, la curiosità più grande è legata proprio a lui: per Nadella si conta infatti un livello d'approvazione pari all'82%, notevole passo avanti rispetto al 47% con cui Steve Ballmer l'anno scorso non è riuscito a entrare nemmeno nella top 50.

Il primo dell'anno scorso, Mark Zuckerberg, è come dicevamo finito nelle retrovie: col suo 93% è infatti in decima posizione, dritto davanti a Larry Page di Google, undicesimo a pari merito, mentre per Tim Cook di Apple la posizione è la numero diciotto, col 92% delle approvazioni da parte dei suoi dipendenti. Scorrendo la lista è possibile trovare al gradino numero 33 anche Jeff Bezos di Amazon, con l'86%, e Marissa Mayer di Yahoo!, al posto numero 50 con il 79% di gradimento da parte di chi lavora nell'azienda da lei guidata.

The 5th Annual Crunchies Awards - Ceremony

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail