Twitter pensa di eliminare le risposte con le @ dalle conversazioni

Twitter pensa di modificare la propria interfaccia per eliminare le risposte con la @, che verranno tuttavia preservate nei nomi degli account.

Twitter sta probabilmente considerando l’opportunità di eliminare le le risposte dirette con la @, una piccola feature che esiste sin dall’inizio e che caratterizza molto il social network, al punto da avergli sicuramente donato una parte importante della sua identità. La @ resterà quindi nei nomi degli account, ma essi non compariranno più nel testo dei tweet di risposta.

È inutile dire che non saranno proprio tutti ad apprezzare questo cambiamento - dovesse corrispondere alla realtà - ma ci sono delle prove che il direttivo e gli sviluppatori di Twitter stiano sul serio meditando questo passo. La più importante è certamente una nuova versione alpha della app di Android che fa da interfaccia per il social network in cui le risposte @ sono scomparse.

Cosa cambierebbe


Qui sotto potete vedere uno screenshot catturato da The Next Web che mette in luce la “terribile” differenza.

twitter-alpha

Il ragionamento è che l’aggiunta dell’username+@ confonde i nuovi utenti e rende difficile la comprensione di quello che succede nei dialoghi.

Il cambiamento, tuttavia, è all’atto pratico tutta cosmesi, perché il carattere @ resta sempre compreso nel nome utente.

Fallito l’esperimento di crittografia


Sul fronte della protezione della privacy, argomento caro a tutte le grandi della tecnologia informatica, Twitter è invece costretto a un passo indietro. Secondo alcune voci, infatti, il network avrebbe sospeso lo sviluppo di un sistema di crittografia per i suoi messaggi diretti, una modifica delle procedure che sarebbe stata mirata principalmente a bloccare la sorveglianza di matrice statale.

Twitter è rimasto in silenzio tanto sul progetto, quanto sul suo abbandono, ma la motivazione più credibile sembra essere quella di un futuro e repentino cambiamento dell’architettura software che oggi viene sfruttata per i messaggi diretti. Sarebbe quindi diventato inutile rendere più sicuro un sistema che verrà sostituito in pochi mesi da qualcosa di più avanzato, che forse inizierà già la sua vita con funzioni di protezione della privacy.

  • shares
  • Mail