Google elimina i link sottolineati: "Migliore leggibilità, design più chiaro e pulito"

Google ha deciso di eliminare i link sottolineati: erano l'ultimo elemento del layout del 1996

Decisione che non ci cambierà certo la vita, ma che rappresenta senz'altro un cambiamento importante per Google, quella di eliminare i link sottolineati (come potete vedere nell'immagine sottostante). Siete cresciuti con il motore di ricerca sin dal 1996 e non avreste mai immaginato che la compagnia lo avrebbe fatto? Un pensiero sbagliato, perché Google ha dichiarato ufficialmente di voler apportare diverse modifiche al layout, al fine di migliorare la leggibilità dei contenuti, e questo sarebbe solo uno dei tanti passi.

Dicevamo che è un cambiamento importante, e lo sottolineiamo perché si tratta dell'ultimo segno che rimanda a quel periodo, cioè al lontano 1996, quando Google aveva un'interfaccia piuttosto diversa da quella attuale, con titoli meno grandi e design meno chiaro. Lo ha fatto notare proprio Jon Wiley, led designer di Mountain View, su Google Plus:

"Avrete notato - così ha esordito il 12 marzo sul social network dell'azienda - che Google Search sul desktop sembra un po' diverso oggi. Verso la fine dello scorso anno abbiamo lanciato alcuni piuttosto grandi miglioramenti di design per la Ricerca su dispositivi mobili e tablet [...]. Oggi abbiamo [...] aumentato la dimensione dei titoli di risultato, rimosso le sottolineature, e pareggiato tutte le altezze di linea. Questo migliora la leggibilità e crea un look più pulito. Abbiamo anche portato sulle nostre nuove etichette pubblicitarie da cellulare, rendendo l'esperienza multi-dispositivo più coerente. Migliorare la coerenza del design tra le piattaforme rende più facile per le persone utilizzare Google Search attraverso i dispositivi e rende più facile per noi per sviluppare e fare miglioramenti su tutta la linea".

Google punta sul mobile


google link non sottolineati

Il 1996, insomma, è ormai tramontato: Google rinuncia alle sottolineature e cerca di avvicinare la versione desktop a quella mobile, con la speranza che tutti questi piccoli interventi possano favorire l'ascesa dei suoi Nexus, migliorando l'esperienza utente. C'è qualche nostalgico fra di voi?

Via | The Verge

  • shares
  • Mail