Popcorn Time, ecco l’alternativa open-source e via torrent a Netflix

Popcorn Time, l’alternativa open-source a Netflix basata sul protocollo BitTorrent. Ecco come funziona.

Le major di Hollywood hanno ora un altro grattacapo di cui occuparsi. Si chiama Popcorn Time e viene descritto come il “Netflix dei pirati”, un’alternativa al popolare servizio di video streaming, non ancora disponibile in Italia, basato sul protocollo BitTorrent, e quindi completamente gratuito e assolutamente illegale.

Disponibile per Windows, Mac OS X e Linux, Popcorn Time fa esattamente quello che promette e lo fa davvero bene: vi permette di visualizzare in streaming - a 720p o 1080p con tanto di sottotitoli in varie lingue - decine e decine di film, dai più recenti ai grandi classici, senza sottoscrivere alcun abbonamento o scaricare alcun file.

O meglio, sarà sufficiente scaricare e installare il client open-source - sviluppato da un giovane argentino e disponibile a questo indirizzo - e cominciare a spulciare il vasto catalogo già disponibile, scegliere l’eventuale sottotitolo, o cambiarlo durante la visione in assoluta fluidità, e gustarvi il titolo scelto.

Popcorn Time, ecco l’alternativa open-source a Netflix

Si tratta di un esperimento ben lontano dalla legalità che al momento conta 20 collaboratori si basa su node-webkit, sfruttando HTML, CSS e JavaScript per fornirvi i titoli in streaming:

La tecnologia dietro l’applicazione è davvero semplice. Utilizziamo un gruppo di API, uno per i torrent, un altro per le info dei film e un altro per i poster. Abbiamo anche una API per i sottotitoli. Tutto è automatizzato, non ospitiamo nulla, ma prendiamo le informazioni esistenti e le mettiamo insieme.

Ed è proprio questo particolare, dice il suo creatore, che la major di Hollywood possono fare ben poco contro Popcorn Time: oltre a non ospitare nulla di illegale, l’applicazione è priva di annunci pubblicitari, non esistono account premium, nessuna tariffa di sottoscrizione e gli sviluppatori che collaborano al progetto lo fanno senza percepire alcun guadagno.

Insomma, almeno in teoria l’applicazione è inattaccabile e, opo qualche prova, sembra davvero ottima e destinata al successo. Lo sviluppatore assicura che molte altre funzioni arriveranno nel corso delle prossime settimane e che Popcorn Time resterà sempre gratuita e open-source.

Via | TorrentFreak

  • shares
  • +1
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: