Yahoo, basta usare ID Facebook e Google: obiettivo community indipendente

Obiettivo community indipendente e coesa: ecco perché Yahoo ha deciso di impedire agli utenti di utilizzare gli ID Facebook e Google per accedere ai propri servizi

La scelta di Yahoo risponde all'esigenza di potenziare i propri servizi, evitando qualsiasi forma di contatto con il mondo esterno: la società di Marissa Mayer ha fatto passi da gigante in questi ultimi anni - arrivando persino a battere Google in America -, quindi una decisione del genere era da mettere in conto. Ma procediamo con ordine.

Agli inizi del 2011 Yahoo iniziò a offrire ai suoi utenti la possibilità di accedere ai servizi tramite account Facebook e Google, comportamento che ci si aspetta da un'azienda non affermatissima e che non voglia creare troppi problemi ai suoi utenti (far creare apposta un account non è proprio il massimo, lo sapete meglio di noi), i quali si trovano, perciò, ad accedere a vari servizi con una sola chiave di accesso.

Le cose oggi sono giustamente cambiate: Yahoo può fare finalmente la voce grossa ed è stato stabilito che per usufruire dei servizi aziendali bisognerà utilizzare per forza un ID Yahoo (il primo servizio è Sports Tourney Pick'Em up, ma l'obbligo sarà esteso, nel corso del tempo, a tutto il network,quindi anche a Flickr e Fantasy Sports). Coloro che finora hanno usato gli account Google e Facebook dovranno cambiare subito il proprio ID con uno Yahoo, per non perdere i dati e non trovarsi a rifare tutta la procedura di iscrizione.

Una community Yahoo indipendente


yahoo

L'obiettivo di Marissa Mayer, per quanto una scelta del genere piacerà poco agli utenti del network, è quella di creare una community indipendente che riesca a gareggiare con Facebook e Google senza troppi problemi: dite che ci riuscirà o dovrà ben presto rivedere la propria politica?

Via | The Verge

  • shares
  • Mail