WhatsApp, chiamate vocali disponibili nel secondo trimestre 2014

WhatsApp ha in serbo per noi le chiamate vocali: un servizio che la concorrenza offre già da un pezzo

Nonostante gli ultimi problemi, i team di WhatsApp e Facebook continuano a lavorare duramente per migliorare il servizio e renderlo davvero conveniente rispetto alla concorrenza (che ha approfittato dei disservizi, tra l'altro, per promuovere non solo su Facebook i propri servizi). Ad annunciare l'arrivo delle chiamate vocali a cui abbiamo fatto riferimento nel titolo è stato il fondatore di WhatsApp, Jan Kuom, che ha dato pure un periodo di rilascio: parliamo del secondo trimestre del 2014.

Non sappiamo ancora come funzionerà la feature e su quali piattaforme arriverà, ma dubitiamo che non riguarderà tutti e tre i sistemi operativi di maggiore successo, quindi Android, iOS e Windows Phone (in ordine di diffusione nel mondo): finora, almeno, situazioni del genere si sono verificate difficilmente, e lo faranno sempre di meno, visto che Microsoft si sta allineando ad Apple e Google.

Servizio già offerto dalla concorrenza


whatsapp

A molti potrà sembrare una feature banale, visto che i servizi della concorrenza già offrono questa possibilità, ma non è affatto così: si tratta di un passo davvero significativo e arriva subito dopo l'acquisto della compagnia da parte di Mark Zuckerberg, che - ricordiamolo - ha versato 19 miliardi di dollari (tra azioni e contanti) certo non per restare a guardare gli altri.

La base degli utenti WhatsApp è costituita da circa 465 milioni di persone: come reagiranno Line, Viber, Skype, BlackBerry Messenger e tutti gli altri alla novità?

Via | La Stampa

  • shares
  • +1
  • Mail