In tre mesi Internet Explorer ha perso l'11%

In tre mesi Internet Explorer ha perso l'11%

La guerra dei browser non è mai stata così calda come in questo periodo. Per più di dieci anni Microsoft ha tenuto il primato del settore, dopo aver praticamente ucciso Netscape con il suo Internet Explorer. Ma ora deve guardarsi le spalle dai nuovi agguerriti concorrenti.

Il primo avversario è ovviamente Firefox 3.5, che in pochi giorni è stato scaricato quasi 14 milioni di volte. Seguono Safari 4 e Google Chrome. Alcuni dati mostrano come le abitudini delle persone stiano rapidamente cambiando. Il grafico di Statcounter, che potete vedere a questo link, mostra come, da marzo, Internet Explorer ha perso ben 11.4 punti percentuali rispetto agli altri browser. Questo valore comprende tutte le versioni di IE, dalla 6 alla 8.

Il browser che ha perso più punti è proprio Internet Explorer 7, quasi sorpassato da Firefox 3.0 e in calo anche rispetto a Internet Explorer 8, che a giugno ha superato IE 6. Ma, tutte insieme, le versioni di Internet Explorer detengono ormai solo il 54.4% delle quote di mercato, rispetto al 65.8% relativo a marzo 2009.

Chi è che ha guadagnato di più a discapito di IE? Firefox 3.0 ha guadagnato ben 5 punti, raggiungendo il 27.6%. Ma, se notate bene, nel grafico è presente una linea tratteggiata equivalente agli "altri browser", ovvero le ultime versioni rappresentate da Firefox 3.5, Safari 5 4 e Chrome 2.0. Questa linea è cresciuta velocemente nelle ultime settimane, raggiungendo il 15% circa.

Anche altre fonti, come Net Applications e Wikipedia mostrano grafici simili con percentuali di poco differenti. In ogni caso ci troviamo in un periodo di instabilità, con tutti i principali browser che hanno presentato le nuove versioni. Bisognerà aspettare qualche settimana prima di avere statistiche più equilibrate.

Via | Techcrunch.com

  • shares
  • +1
  • Mail
15 commenti Aggiorna
Ordina: