Google Glass per i vigili del fuoco, ecco quattro applicazioni salva-vita

Il video che vedete qui sopra ha come protagonista Patrick Jackson, vigile del fuoco e ingegenere software che da tempo è al lavoro sui Google Glass, per portare nel suo mondo delle applicazioni davvero interessanti: voi tutti sapete che questi occhiali intelligenti hanno bisogno di nuove fette di pubblico, oltre a medici e appassionati; ecco perché Google non potrà far altro che festeggiare, quando queste applicazioni saranno ufficializzate (non solo Google, visto che si tratta di app salva-vita).

Ma leggiamo le dichiarazioni di Jackson:

"Essendo vigile del fuoco in carriera e ingegnere software, vorrei utilizzare i Google Glass per rendere il mio lavoro più sicuro e più efficace. Le informazioni critiche utili per salvare vite e risolvere situazioni difficili potrebbero essere visualizzate velocemente, senza intermediari e interpretazioni sbagliate e senza mai distogliere gli occhi da ciò che accade intorno. Inoltre le immagini e i video registrati in loco potrebbero essere d'aiuto per eventuali investigazioni successive. Il personale potrebbe vedere lo streaming in tempo reale degli interventi, per una migliore panoramica dell'incidente stesso. Osservare e analizzare una situazione di pericolo da più punti di vista".

Davvero interessante: finora Jackson ha lavorato su ben quattro applicazioni, di cui solo due sono state già messe perfettamente a punto; la prima consente di ricevere direttamente le chiamate di emergenza (in altri termini, le telefonate al centro vengono dirottate al 911); la seconda, di trovare l'idrante più vicino: sono proprio queste quelle già complete.

Quelle che seguono, invece, necessitano di più tempo per essere perfetamente funzionanti: come abbiamo già scritto anche su Gadgetblog, il primo software permetterà di ricevere sullo schermo planimatrie e mappe degli interni; il secondo, di comprendere meglio la struttura del veicolo nel quale è rimasta intrappolata una persona. Tutto molto utile: speriamo che queste applicazioni vengano premiate con il giusto successo.

Via | The Verge

  • shares
  • +1
  • Mail