Bing: cosa fare quando si incontra materiale inappropriato

Bing: materiale pedopornografico tra i risultati, Microsoft lo rimuove immediatamente

Nella giornata di venerdì siamo stati testimoni di uno scivolone degli algoritmi di Bing, neonato motore di ricerca lanciato un paio di settimane fa da Microsoft. Il tutto è nato dalla segnalazione del nostro lettore Frankie Pistols, che ringraziamo, il quale ci faceva notare che cercando la parola amateur nella sezione immagini di Bing oltre all'immaginabile materiale pornografico vario appariva anche una singola foto dove si distinguevano chiaramente dei bambini senza veli e/o in posa equivoca, risultando dunque abbastanza chiaramente materiale pedopornografico.

Prima di passare la notizia abbiamo preferito segnalare il problema a Microsoft Italia, da una parte per vedere evitare il rischio di propagare materiale del genere, dall'altra per dare una opportunità di risposta. La risposta di MSFT è stata molto rapida ed efficace. Nonostante si trattasse della sera/nottata del venerdì, la segnalazione è stata oggetto di escalation verso Redmond dove, nel giro di poche ore il materiale è stato rimosso dai risultati di ricerca.

Oltre alla disabilitazione dei filtri utente presenti sul motore di ricerca, che soprattutto nel caso di navigazione da parte di bambini si raccomanda di tenere attivi, la causa del problema secondo Microsoft è stata individuata nei filtri a monte del motore di ricerca, ai quali sarebbe sfuggita la brutta foto.

Approfitto dell'occasione per dire che nel caso in cui doveste imbattervi in materiale del genere è buona prassi segnalare la cosa alle aziende coinvolte, usando i form per le segnalazioni di materiale inappropriato.

  • shares
  • +1
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: