MySpace licenzia il 30% del personale

MySpace licenzia il 30% del personaleNell'ottica di un fantomatico "ritorno alla cultura da startup" MySpace ha annunciato un taglio tra il proprio personale pari a quasi il 30% delle persone attualmente al lavoro su quello che un tempo era il pioniere dei social network, prima di essere anch'esso travolto dall'ondata di successo di Facebook.

L'ex manager di Facebook Owen Van Natta, assunto da MySpace ad aprile, ha commentato così la notizia:

In parole semplici, il nostro staff era troppo gonfio e ha intralciato la nostra abilità nell'essere una società efficiente e agile basata sul lavoro di squadra. Capisco che questi cambi possano essere dolorosi per molti. Sono anche necessari per la salute a lungo termine e la cultura di MySpace. La nostra intenzione è tornare a un ambiente di innovazione centrato sul nostro utente e il nostro prodotto.

Non ci resta dunque che stare a vedere cos'altro succederà in questo "nuovo corso" del social network registrando allo stesso tempo l'ennesimo caso di tagli al personale in un settore che purtroppo come tanti altri non è stato risparmiato dalla crisi.

Via | The Social

  • shares
  • +1
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: