Google Maps Navigation in altri venticinque paesi

Google Maps Navigation arriva in altri venticinque paesi

google maps navigation

Google Maps Navigation

non ha certo bisogno di presentazioni, anche se qualcuno, per assurdo, potrebbe aver ignorato il servizio finora (o meglio: potrebbe averlo usato, senza sapere che il suo nome fosse questo): stiamo parlando, infatti, di un GPS navigazione che non necessita di installazione; chi di voi lo usa sa bene che basta accendere lo smartphone - che sia un Android o uno iOS non ha importanza - e iniziare a usarlo con la connessione a Internet attiva: collegatevi alle sezione mobile di Google.com, inserite il vostro numero di cellulare e via SMS otterrete un link che sbloccherà la vostra personalissima Google Maps.

Detto questo, veniamo al dunque: il servizio WAP deve aver avuto molto successo, se Google ha deciso di renderlo disponibile in altri venticinque paesi, oltre ai settantacinque fortunati: per la precisione, l'azienda di Mountain View ha deciso di sbloccare il servizio nelle Andorre, in Bangladesh, in Bhoutan, nel Burundi, nella Repubblica Centraficana, nella Croazia, nel Gibuti, nel Gabon, nel Guadalupa, ad Haïti, a Lesoto, in Libia, nelle Maldive, in Mongolia, a Porto Rico, nella Repubblica democratica del Congo, a Samoa, in Serbia, in Sierra Leone, in Somalia, a Togo, in Tonga, in Tunisia, a Vanuatu e nello Zambia.

Strano ma vero - e forse non ci crederete mai - in alcuni stati in cui il servizio è stato reso disponibile non è possibile accedere al PlayStore e quindi neanche usare Google Maps: una piccola svista da parte di Google o una strategia volta a rendere i suoi servizi utili per i cittadini? Chissà...

  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: